FUORI DALLE GABBIE! Athos Van Muratella..randagio in viale America insieme alla mamma…

Home/FUORI DALLE GABBIE! Athos Van Muratella..randagio in viale America insieme alla mamma…

 

AGGIORNAMENTO al 19 ottobre 2011 –  Gianluca e Lorenzo, per il tramite di Laura, volontaria storica di AVCPP, ci scrivono la bella storia del loro Athos, Athos Van Muratella…. Grazie! Siete meravigliosi! “Allora breve, per quanto possibile, la storia di Athos di “Van Muratella” (prestigioso allevamento su via della Magliana di Roma). Arriva al canile della Muratella perchè “cane morsicatore di cani”. Si trovava in una gabbia con una rotweiler femmina (si pensa sia la mamma). Accompagnati dagli addetti del canile, entriamo nella gabbia di quel cane senza nome ma con solo un numero di matricola.
Fa’ impressione, mette paura. Tutto nero, grosso, con uno sguardo fiero. Penso non sia il cane adatto alla nostra casa ma… aperta la gabbia, tutto cambia. Si “lancia” addosso a mio figlio, e ferocemente lo inizia a leccare, inizia a giocare con lui. Rimango perplesso, penso come sia possibile che un cane così giocoso sia entrato in canile come “cane pericoloso”. Decidiamo, dopo aver visto decine di cani, che è lui che vogliamo nella nostra casa! Arriva a casa, è sospettoso, si aggira nel giardino con circospezione, è palese che non capisca cosa stia accadendo. La prima notte, probabilmente per solitudine, non fa altro che ululare alla luna… la seconda notte non va molto meglio. Non entra in casa, rimane in giardino nonostante lo esortassimo “ad osare”. Primo giorno al parco dei cani:  è uno spettacolo, non fa altro che giocare con gli altri cani presenti, e tutti di grossa taglia. Il secondo giorno, invece, non va affatto bene, viene attaccato ed esce il rotweiler che c’è in lui!  Succede, sempre nello stesso parco, altre tre volte (siamo nella prima settimana di adozione). Decidiamo di portarlo a scuola di comportamento e cambia la sua e la nostra vita. Al centro si diverte, salta gli ostacoli, fa lo slalom tra i birilli e tutto giocando con il padrone, impara a socializzare con gli altri e a capire come e quando difendersi, rispettando sempre le indicazioni che gli vengono impartite.
Ora siamo a due mesi dall’adozione. ATHOS di Van Muratella ha preso possesso della casa, della sua cuccia nella quale non è entrato per un mese, aspetta in terrazza il nostro rientro e non fa altro che scondinzolare! Averlo con noi è un grosso impegno, non c’è dubbio! Ma dona amore, allegria e simpatia… come si fa a non volergli bene? Un grazie a tutti Gianluca e Lorenzo”. Meravigliosa, una storia meravigliosa…. Un grande grazie a Laura, per aver portato Lorenzo e Gianluca fino a noi. A Lorenzo e Gianluca per la generosità e l’amore che esprimono in ogni loro comportamento, in ogni loro parola. Alle persone AVCPP dei canili, volontari ed operatori, per aver accudito Athos nel periodo del suo “soggiorno” in canile e per averlo fatto adottare a Lorenzo e Gianluca, le persone giuste per il cane giusto….

 

AGGIORNAMENTO al 13 settembre 2011 – Adozione definitiva

AGGIORNAMENTO  – In affido temporaneo!

ECCO LA SUA STORIA – Entrato l’11 luglio 2011 derivato rottweiler maschio nero focato  trovato in viale America 45 insieme a una femmina derivato rottweiler. In basso la sua foto, il giorno in cui è arrivato in canile portato dagli operatori ASL.

Matricola 1112/11

2011-10-19T14:56:47+00:00 19 ottobre 2011|3 Comments

3 Comments

  1. […] RACCONTI IN PRIMO PIANO FUORI DALLE GABBIE! Athos Van Muratella..randagio in viale Ameri[…] […]

  2. Maria Pia 19 ottobre 2011 at 4:30 pm - Reply

    Gianluca e Lorenzo, siete delle persone meravigliose! Grazie per non esservi fermati alle prime difficoltà, per aver voluto impegnarvi per dare a questo meraviglioso cane la possibilità di trovare insieme a voi il suo equilibrio, il vostro equilibrio!
    Grazie di cuore!

  3. maria 20 ottobre 2011 at 1:34 pm - Reply

    questa è la riprova provata che anche quei cani che sono ancor più discriminati per via della razza e della taglia , possono con l’aiuto di persone esperte e competenti ricominciare una nuova vita , fatta non di canile ma dell’affetto di una famiglia …che li ama per quello che sono .
    complimenti agli adottanti e a tutti coloro che si sono occupati di athos dandogli la possibilità di ricominciare a vivere .

Leave A Comment