Ciao Puffo, te ne sei andato bianco come sei nato…

Home/Ciao Puffo, te ne sei andato bianco come sei nato…

AGGIORNAMENTO al 16 maggio 2011 – Stanotte Puffo se ne è andato. Questa mattina lo abbiamo trovato che dormiva dentro la sua casa di legno. Ieri aveva lasciato un po’ di cibo nella ciotola e lo aveva coperto con i sassi, come a volerlo conservare per il viaggio che sentiva di dover fare. “Puffo se ne è andato bianco come era nato: noi lo abbiamo salutato ieri, domenica:  avevamo capito che era arrivata la sua fine” ci scrive Elvira, una operatrice del canile che conosce Puffo da 10 anni. E noi volontari sabato gli abbiamo fatto fare la sua ultima passeggiata. Puffo è il simbolo del nostro lavoro. Dall’aggressione a Betta (in ospedale con 100 punti di sutura) alla lotta della volontaria Alessandra e degli operatori ed educatori del canile per poterlo aiutare ad uscire dalla gabbia, fino ai giorni nostri. Alla toletta finale,  alle cure fatte fino all’ultimo giorno (la settimana prima un vetrino dermatologico per un fungo che lo affliggeva nelle parti intime) . Ciao Puffo,  il re. Con la sua storia il simbolo della nostra.  

AGGIORNAMENTO al 30 aprile 2011 – Ecco le foto di Puffo, tolettato completamente e professionalmente! Che spettacolo! Dai Puffo, hai dovuto sopportare la museruola, pero’ dì la verità, ora ti senti meglio?

AGGIORNAMENTO al 27 aprile 2011 – L’età ammorbidisce anche i duri! E così Puffo è stato prima tolettato in canile dagli operatori e poi addirittura portato in toeletta! Ecco le foto della sua trasformazione! Povero Puffo, di certo non si aspettava un trattamento così drastico! Pero’ ora è rifiorito ed almeno si gode la sua vecchiaia da perfetto damerino. Ma un maremmano doc come è Puffo avrà veramente apprezzato tutto il trattamento? Chissà…. Certo è che in canile, nonostante l’età, ad un certo punto ha mostrato chiaramente di non gradire più tanto questo maneggiamento e così… dalla padella alla brace! via in toeletta!

Grazie a Beatrice per aver ridato dignità ad un cane da un passato tanto tormentato. E grazie a Beatrice, professionista come poche e dal grande cuore…. Presto le foto di Puffo totalmente toelettato! Ma intanto godetevi le differenze!

ECCO LA STORIA DI PUFFO – Puffo, un maremmano enorme, con un criniera gigantesca. Impossibile spazzolarlo, impossibile tolettarlo. Fino a qualche tempo fa, un cane cattivo. Poche le persone autorizzate a tirarlo fuori in passeggiata. Un cane che da giovane è saltato addosso alla lavoratrice che stava nella sua gabbia a dargli da mangiare solo perchè la lavoratrice si è permessa di scherzare a voce alta con una persona, cui Puffo era molto affezionato, che si era fermata fuori dalla sua gabbia. Nella testa di Puffo, la sua amica andava “protetta”. Nella realtà, una grande paura per la lavoratrice. Poi, il lavoro dei lavoratori e dei volontari dell’Associazione e il passare degli anni, hanno trasformato Puffo e ormai è solo un vecchietto, capace di uscire dalla sua gabbia pian pianino e andare in passeggiata a fianco del volontario di turno anche senza guinzaglio. Puffo è anziano ma sta bene, non è malato. Non gradisce essere coccolato, spazzolato, accarezzato. Vuole solo essere rispettato. Per lui, sarebbe ideale una casa con giardino, una famiglia interessata solo a dargli i suoi ultimi anni di vita in tutta tranquillità. Senza pretendere di invadere la sua privacy. Rispettandolo per quello che è: un cane che non ha avuto nulla dalla vita. Solo la fortuna di aver incontrato una Associazione che lo ha amato subito per quello che è, senza pretendere di forzare la sua natura.

Associazione Volontari Canile di Porta Portese

https://www.iolibero.org/

CANILE COMUNALE VITINIA EX POVERELLO
via del Mare km 13.800, Roma
Dal lun al sab dalle h. 10 alle h. 14
Telefoni: canile 0667109550 – cell. Adozioni 3493686973
cinziacarello@yahoo.it

2011-05-16T13:19:03+00:00 16 maggio 2011|0 Comments

Leave A Comment