FUORI DALLE GABBIE! Leon, paralizzato ad un anno di età. E poi la vita, grazie ad Anna

Home/FUORI DALLE GABBIE! Leon, paralizzato ad un anno di età. E poi la vita, grazie ad Anna

AGGIORNAMENTO al 28 maggio 2013 – E’ con grande emozione che pubblichiamo le nuove foto di Leon ed una sua lettera, piena di amore: “Ciao a tutti! Sono Leo. A dire il vero quando ero alla Muratella il mio nome era Leon! Sono arrivato in canile dopo un brutto incidente, probabilmente una di quelle scatole con i fari che usate voi umani per i vostri spostamenti mi ha investito e ho riportato una lesione alla colonna. Purtroppo non riesco a camminare bene ma grazie alla terapista Angela, che mi ha aiutato facendomi praticare la “camminata spinale”, non mi sono immobilizzato e ho fatto tanti progressi finché Anna, la mia nuova mamma, non mi ha notato su un sito internet mentre navigava al computer di casa sua, a Padova. Anna mi ha amato da subito, e mentre io giacevo triste in una stanza del canile ha avviato le pratiche per accogliermi con lei! Ora vivo in Veneto (ma resto di indole romana, sono solare ed espansivo!) e la mia Anna mi cura con ogni attenzione: mi porta a spasso nel verde, mi aiuta con la camminata spinale, mi fa fare tanti esercizi, mi tiene sempre pulito, mi insegna (o meglio: cerca di insegnarmi) a non usare il mio vocione virile troppo spesso quando sono in giardino, e in salotto mi ha costruito un letto splendido che sembra un “futon”, su cui mi riposo beato dopo aver giocato con lei e con le gatte di casa. Ah, dimenticavo: mi cucina delle pappe da leccarsi i baffi!

2013-02-12 17.15.23
Con lei e la sua famiglia ho trovato un amore immenso e non ricordo nulla di quel brutto incidente! Anna mi ha perfino comprato un moderno carrellino anche se tende a farmelo usare di rado perché, mi ripete, è sempre meglio che io non perda l’esercizio. Infatti ho delle belle gambe con muscoletti sviluppati! Sono gioioso, amo la vita e la gente e sono grato a chiunque ha creduto in me. Uno slurp particolare ad Angela, terapista della Muratella di Roma, uno slurp a tutti i volontari e alle persone di cuore che dedicano il loro tempo libero a noi “pelosi” e… beh,, inutile dirlo, lo slurp più passionale e che io sappia dare va a lei, Anna, la persona amorevole e unica che con il suo cuore e la sua pazienza mi ha dato nuova vita! Grazie Anna! Il tuo biondo Leo”. Grazie per questa vibrante testimonianza di forza e di vita. Grazie di cuore, Anna, ed una carezza a Leo da parte di tutti noi della Muratella

DIGITAL CAMERA

AGGIORNAMENTO a giugno 2011 – Dopo essere rientrato in canile, Leon è stato adottato da una famiglia che è venuta dal nord Italia per portarlo in casa con sè! Grazie grazie grazie!

AGGIORNAMENTO A MAGGIO 2011 – In Affido temporaneo presso la fisioterapista che lo sta seguendo

ECCO LA STORIA DI LEON – Questo cucciolone è entrato nel canile della Muratella il 30 dicembre 2010, accompagnato dagli operatori della ASL perché trovato ferito nei pressi della clinica Gregorio VII (nel XVII Municipio).

E’ un bellissimo meticcio maschio dal manto fulvo e col musetto focato. Ha circa un anno e quindi tutta la vita davanti a sé . Purtroppo è entrato paralizzato e grazie alle donazioni di alcuni cittadini sta seguendo un percorso di fisioterapia nella speranza possa riprendere la sua mobilità. E’ un cane molto giovane: è importante non arrendersi! La foto in alto è scattata mentre è in canile.

Se ci fossero cittadini interessati a partecipare alla raccolta fondi specifica per lui in modo da poter contribuire alla fisioterapia che sta facendo, prego contattare info@iolibero.org

Matricola 1980/10

Per info: Ufficio Adozioni 349 3686973 oppure adozioni@iolibero.org

2013-05-28T13:43:10+00:00 28 maggio 2013|1 Comment

One Comment

  1. Roberto 29 maggio 2013 at 9:52 am - Reply

    Una montagna di coccole a Leo e una stretta di mano (ero partito con un abbraccio ma ai visto mai che Leo si arrabbia! )di grande stima alla sua mamma.

Leave A Comment Annulla risposta