CIAO Dingo… ormai anziano, abbandonato quando era un cucciolone… e partecipi anche tu al progetto: IO HO ADOTTATO UN NONNO A 4 ZAMPE!

Home/CIAO Dingo… ormai anziano, abbandonato quando era un cucciolone… e partecipi anche tu al progetto: IO HO ADOTTATO UN NONNO A 4 ZAMPE!

AGGIORNAMENTO AL 6  GENNAIO 2014:
Erano alcuni giorni che Dingo non stava molto bene, non si alzava e non voleva mangiare e nonostante fosse stato portato nello spazio degenza, uno spazio caldo e più accogliente, aveva cominciato a lamentarsi. Oggi è stato addormentato. Ciao Dingo

AGGIORNAMENTO A NOVEMBRE 2013:
Purtroppo a Dingo è stato diagnosticato un tumore ma lui è il solito nonnino tranquillo e aspetta ancora che qualcuno si innamori di lui e gli regali una vita fuori dal canile.

AGGIORNAMENTO al 26 febbraio 2013 – Giorgia ci invia una sua testimonianza relativamente al suo rapporto con Dingo: “Dopo molti anni fuori Roma, un’esperienza di adozione a distanza presso un rifugio della provincia milanese conclusa con il recupero e l’adozione del pelosetto da parte di una bella famiglia, l’incontro con quello che poi sarebbe diventato il mio cane, raccolto a 40 giorni, e i due anni di cura ed educazione di questo cuccioletto molto vivace e displasico, ho deciso che era il momento di far visita al canile comunale della mia zona. L’intenzione era un’altra esperienza di adozione a distanza con l’obiettivo di inserirmi nelle attività di volontariato.

Accolta da Cristiana con cortesia, simpatia e professionalità ho visitato e conosciuto tutti gli ospiti. Non mi importava che fosse grande o piccolo, giovane o anziano, bello o brutto, volevo adottarne uno che avesse bisogno di un’adozione a distanza e basta. In effetti ero orientata verso un cane anziano, di quelli che hanno vissuto la loro vita dietro alle sbarre senza colpe e che non avesse un’adozione a distanza. E Dingo era tanto che aspettava…un derivato dobermann di 12 anni di cui 10 in canile…un’orecchia giù e l’altra su, le zampette posteriori provate da tanto tempo in gabbia e due occhietti infinitamente dolci, ma con un sentimento di dignità che mi ha colpito profondamente.

dingo

Per qualche mese, regolarmente e con grande piacere, gli ho fatto visita. Inizialmente un po’ schivo, si è rivelato ancora pieno di voglia di vivere, forse un po’ rassegnato alla solitudine della gabbia, dopo pochi incontri abbiamo cominciato a interagire. Un cane anziano, ma dolcissimo. Interessato a tutto ciò che lo circonda in passeggiata, ma pronto ad avvicinarsi a te per una carezza. La mia decisione di inserirmi nel volontariato si è rafforzata e ora sto svolgendo il corso per volontari. Dingo ora attende un’altra adozione a distanza che sappia vedere in lui un cane che ha ancora molto da dare. Non ho assolutamente intenzione di abbandonarlo, continuerò a ritagliarmi del tempo per fargli una carezza, per giocare, per chiedergli un seduto e vedere nei suoi piccoli occhi dolcissimi il desiderio forte di un’interazione. Cosa spero di più? Un’adozione vera per lui, in una casa calda, con carezze, passeggiate tranquille e tanto amore, che lo accompagni come merita verso la fine della sua vita.

AGGIORNAMENTO al 10 ottobre 2012 – Oggi la signora Giorgia ha scelto Dingo come suo cane adottato a distanza! Evviva! Grazie Giorgia per la tua bella scelta e forza Dingo!

ECCO LA STORIA DI DINGO: maschio – adulto – derivato dobermann – taglia grande – Dingo ha un passato di cane di proprietà: probabilmente è vissuto con qualcuno che poi l’ha abbandonato quando era un cucciolone di circa 2 anni.

Da allora Dingo vive in canile, dove si è dimostrato un cane esuberante e autonomo. In genere è ben disposto verso gli altri cani, o tende a ignorarli, ha però un serio problema con i gatti: non li tollera e farebbe qualsiasi cosa per catturarli. Probabilmente durante il suo passato ha imparato a conoscere le situazioni cittadine: dimostra di conoscere infatti  auto, motorini, traffico. Durante le passeggiate si dimostra tranquillo e a proprio agio.

Dingo sta scontando, senza colpa, il fatto di essere capitato, da cucciolo, alla persona sbagliata.

Dingo sta aspettando da anni, con pazienza e speranza, che la “persona giusta” venga a liberarlo per donargli quell’amore che, ingiustamente, gli è stato negato.

Dingo e tutti i nonni del canile non hanno ancora perso le speranze: stanno aspettando la loro ultima occasione… Vieni a conoscerli…

Adottare, amare e accompagnare un nonno nell’ultimo tratto di una vita che è stata un po’ avara è un gesto d’amore immenso… E i nonni, nella loro estrema saggezza, sanno capirlo… Basta guardarli negli occhi per captare tutta la loro riconoscenza!

Associazione Volontari Canile di Porta Portese
https://www.iolibero.org/

DINGO, matricola  937/02 vi aspetta al:

RIFUGIO COMUNALE PONTE MARCONI (Ex Cinodromo)
Lungotevere Dante, 500, Roma
Dal lun al ven dalle h. 10 alle h. 16
Il sabato dalle h. 10 alle h. 12.45
Cell. Adozioni 349 3686973
adozioni@iolibero.org
centralino del rifugio Ponte Marconi ex Cinodromo 06 5570199

Le informazioni su indole e comportamento dei cani e gatti  presenti nelle schede e/o nei commenti dell’appello sono soltanto indicative ed hanno il solo scopo di corredare la storia e le fotografie con dettagli aggiuntivi. Le informazioni dettagliate su indole, comportamento e salute degli animali nonchè la necessaria consulenza per un corretto inserimento dell’animale prescelto nel nuovo contesto verranno fornite dal personale AVCPP competente al momento della adozione.

2014-01-08T11:55:53+00:00 6 gennaio 2014|1 Comment

Leave A Comment