Come aprire una spiaggia ai cani… 8 lunghi anni e poi il sorriso del sig. Giancarlo. E l’Argentario diventa “dog welcome”!

Home/Come aprire una spiaggia ai cani… 8 lunghi anni e poi il sorriso del sig. Giancarlo. E l’Argentario diventa “dog welcome”!

AGGIORNAMENTO al 7 luglio 2013 – Quest’anno non ci siamo voluti perdere una visita al Camping Bocche d’Albegna e alla sua spiaggia per i cani. Un campeggio semplice, confortevole, tranquillo. Dove i cani sono benvenuti tanto quanto gli umani. Una spiaggia molto bella, sabbia fine, mare pulito. E poi lei, la spiaggia per i cani. A disposizione di tutti gli ospiti del campeggio ma anche dei cittadini esterni che hanno un parcheggio dove lasciare la propria auto e sdraio, lettini, ombrelloni, acqua potabile, pinetina dove rilassarsi in tutta tranquillità. E tutto gratuitamente. Solo per il piacere di offrire un servizio in più. E far stare in vacanza i nostri amici a quattro zampe esattamente come stiamo in vacanza noi.

SPIAGGIA

Un particolare riconoscimento al signor Giancarlo che quest’anno ha voluto ricostruire tutto, dopo i terribili danni ricevuti dall’esondazione del fiume Albegna di questo inverno. E ricostruendo non ha voluto rinunciare a quel pezzettino di paradiso garantito dallo scorso anno e tanto atteso da tanti villeggianti, a 2 e a 4 zampe.

SPIAGGIA1

Ancora una volta grazie al signor Giancarlo e a Laura, alla cui caparbietà dobbiamo questo successo.

SPIAGGIA4

ECCO LA STORIA – Questa storia è lunga 8 anni.

Tanti sono gli anni infatti spesi da Laura in contatti tra il Comune di Monte Argentario ed i gestori di vari stabilimenti.

Obiettivo: aprire una spiaggia anche per loro, per i nostri amici a quattro zampe.

Finalmente, 3 anni fa, Laura ha scoperto l’esistenza del Camping Bocche d’Albegna e del fatto che il gestore ha sempre accettato gli animali!

Preso contatto con il sig.Giancarlo, Laura ha subito trovato la sua immediata disponibilità.

Ombrelloni, sdraio, acqua potabile per i cani GRATIS!!!!!!!!! e, come potete vedere dalla locandina, all’interno si può usufruire dei vari servizi ( bagni e doccette a pochi euro) portandosi dietro il proprio amico a 4 zampe.

Laura è riuscita a raccogliere 3000 firme ( ha fermato per strada chi passeggiava con il cane, ha bussato alle porte delle case in cui sentiva abbaiare un cane).  Insomma, ormai tutti i cittadini di Porto S.Stefano, Orbetello, Porto Ercole la conoscono.

Ne ha raccolte anche tantissime a Roma  ed in altre città d’Italia tramite amici e parenti.

Tutte firme utili da presentare al Comune argomentando che, essendo un territorio prettamente turistico, si doveva cercare il modo di accogliere anche coloro che avevano un cane con sè e non allontanarli!

Ha anche trovato ragazze molto carine e sensibili che lavorano nel punto di informazione turistica di Porto S.Stefano che si sono rese disponibili a titolo di volontariato, a dare tutte le informazioni nacessarie sulle leggi e gli ordinamenti comunali relativi agli animali.

Ultima cosa, avrà inviato quasi 250 e-mail a veterinari, agriturismo, alberghi, negozi per animali, Proloco, agenzie immobiliari, con locandina e alcune foto ( e non è finita!!!!!)

Giorni fa, è passata alla spiaggia e, parlando con i tanti bagnanti a 2 zampe, ha chiesto se avevano ulteriori esigenze e tutti hanno risposto:

NO, QUESTO E’ UN PARADISO PER NOI E PER LORO!!!!!!!!!!!!!!!!

Grazie a Laura Quadrelli

La caparbietà delle donne non conosce ostacoli.

2013-07-08T16:50:12+00:00 16 agosto 2012|4 Comments

4 Comments

  1. eleonora 16 agosto 2012 at 9:20 pm - Reply

    eh già!!! complimenti davvero a Laura per non essersi mai arresa…dovremmo farlo anche qui a roma…magari si potrebbe riservare nella zona dei cancelli di ostia (chilometri e chilometri di spiagge libere) una spiaggia per cani e padroni…in fondo lo spazio c’è perchè la zona dei cancelli è immensa, a roma i cani sono tanti e sicuramente la clientela non mancherebbe!

  2. Maria Pia 17 agosto 2012 at 2:35 pm - Reply

    Bravissima Laura per non esserti arresa di fronte a ostacoli burocratici o civili e aver realizzato un sogno che ha reso felici tantissime persone e tantissimi animali! Potersi portare il cane in vacanza e garantirgli una sosta “paradisiaca” ci rende tutti più sereni e più ben disposti!

  3. marisa 18 agosto 2012 at 2:00 pm - Reply

    sei un esempio per tutti..grazie anche a tt le xsone che nn l’hanno sostenuta in qst battaglia…

  4. Ilaria 9 aprile 2014 at 1:27 pm - Reply

    Salve! Complimenti per l’iniziativa! Davvero un bel lavoro!
    Sono titolare di una stabilimento balneare a tor san lorenzo e vorrei riservare una zona della mia spiaggia per l’accesso ai cani, ma non so da dove iniziare! Qualcuno da darmi qualche informazione grazie, ilaria

Leave A Comment