Ciao pitbull sfortunato. Ecco tutta la tua storia clinica, giorno per giorno

Home/Ciao pitbull sfortunato. Ecco tutta la tua storia clinica, giorno per giorno

m 295.13 pit bull maschio tigrato bianco entrato 18.2

AGGIORNAMENTO al 2 ottobre 2013 – Oggi il cane è stato addormentato. Aveva un osteosarcoma diffuso, forte inappetenza, abbattimento, problemi di ritenzione delle urine.

Ecco nel dettaglio la sua storia clinica:

– il giorno dopo il suo ingresso a Muratella, il 19 febbraio 2013, è stato sverminato dai veterinari della ASL RMD per prepararlo alla vaccinazione;

– il 26 febbraio 2013 è stato segnalato dai terapisti AVCPP per diarrea, vomito, inappetenza. Il cane non era docile nè facile al maneggiamento ed è stato quindi messo sotto osservazione

– il 4 marzo 2013 sono arrivati i referti delle analisi ed è risultato negativo alla leishmania

– il 21 marzo 2013 viene sterilizzato e si nota una difformità testicolare ed alcune callosità infette per le quali viene impostata una specifica terapia. Viene effettuato un prelievo di tessuto che viene inviato all’Istituto Zooprofilattico per l’effettuazione di un esame istologico

– il 22 aprile 2013 arriva il referto dell’esame istologico: seminoma intratubolare

– il 16 luglio 2013 il cane presenta una cistite emorragica . Alla palpazione si evidenzia una dolorabilità addominale. Viene posta la sonda ecografica ma non si evidenzia alcuna alterazione. Viene pertanto prescritta una terapia a base di antibiotico e viene programmata una ecoaddome in una struttura esterna.

– Il 17 luglio 2013 viene portato da AVCPP esternamente a Muratella per l’effettuazione della ecoaddome. Il referto dello specialista segnala quanto segue: alterazione della ecostruttura prostatica (mancata involuzione dopo la castrazione ed aspetto disomogeneo) compatibile con una neoplasia prostatica  (la prostata era piuttosto dura alla palpazione rettale) ma non si puo’ escludere un processo flogistico sovrastante a causa della recente castrazione

– il 23 luglio 2013 viene segnalato per episodi di vomito prolungati. Alla visita, lo stato generale sembra buono, senza temperatura e con addome palpabile. Interrompe la terapia per la cistite emorragica e viene somministrato un gastroprotettore, programmando un prelievo del sangue completo a spese di AVCPP

– il 24 luglio 2013 viene cateterizzato a causa di vescica repleta

– il 25 luglio 2013 viene effettuato il prelievo del sangue completo a spese di AVCPP

– il 27 luglio 2013 riprende ad urinare da solo

– il 30 luglio 2013 arrivano i risultati delle analisi effettuate grazie ad AVCPP: biochimico nella norma, elettroforesi nella norma, emocromo nella norma

– il 6 agosto 2013 viene segnalato per abbattimento

– il 14 agosto 2013 il cane mostra una zoppia evidente all’arto anteriore destro. Alla visita mostra dolorabilità alla palpazione del gomito che risulta anche aumentato di volume. Viene sottoposto ad una radiografia: segni di rarefazione ossea gomito destro D/D artrosi/neoplasia . Viene programmata una nuova radiografia di controllo a distanza di 30-40 giorni.

– il 18 agosto 2013 viene somministrato deltacortene perchè viene segnalato per una forte dolorabilità alla zampa

– il 28 settembre 2013 il cane è abbattuto, inappetente, non si alza dalla cuccia. Alla visita mostra una forte zoppia alla zampa posteriore destra, non poggia l’arto, con una ritenzione urinaria importante. La temperatura e le mucose sono nella norma. Viene effettuata rubrocillina con aggiunta di Onsior e Ranidil, viene cateterizzato e gli viene svuotata la vescica. Viene costantemente monitorato e gli viene somministrata la terapia impostata con un gastroprotettore

– il 29 settembre 2013 prosegue nel suo stato di inappetenza e nel suo stato di abbattimento. Viene programmata una lastra al torace con controllo del gomito destro e del ginocchio destro

– il 1 ottobre 2013 viene effettuata la lastra al femore e alla tibia. La diagnosi è purtroppo infausta: osteosarcoma. Viene richiesto alla AVCPP il consenso informato per l’eutanasia. Viste le condizioni di forte sofferenza mostrate dal cane, AVCPP dà il suo consenso all’eutanasia

ECCO LA SUA STORIA – Questo non più giovanissimo cane è entrato a Muratella il 18 febbraio 2013 perché trovato randagio in via Aurelia (XVIII°).

A 5 anni di vita è entrato in canile; purtroppo non possiamo sapere cosa ha passato nel corso della sua vita, se aveva un padrone oppure no, sappiamo solo che dopo 60 giorni dal suo ingresso, nessuno è venuto a cercarlo, per questo lui ha bisogno di una nuova famiglia. Venite a conoscerlo!

Matricola 295/13

ASSOCIAZIONE VOLONTARI CANILE DI PORTA PORTESE
Canile Comunale Muratella
via della Magliana 856, Roma
tel: 06/67109550
Aperto al pubblico:
dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 17
il sabato dalle ore 10 alle ore 13
Per info: cell Ufficio Adozioni 349 3686973
email: adozioni@iolibero.org

Le informazioni su indole e comportamento dei cani e gatti  presenti nelle schede e/o nei commenti dell’appello sono soltanto indicative ed hanno il solo scopo di corredare la storia e le fotografie con dettagli aggiuntivi. Le informazioni dettagliate su indole, comportamento e salute degli animali nonché la necessaria consulenza per un corretto inserimento dell’animale prescelto nel nuovo contesto verranno fornite dal personale AVCPP competente al momento della adozione.

2013-10-17T13:46:02+00:00 17 ottobre 2013|2 Comments

2 Comments

  1. Adriana 13 ottobre 2013 at 5:39 pm - Reply

    nessuno ha chiesto di lui da vivo, e io ne vengo a conoscenza solo oggi, e vi chiedo(sapendo che fate di tutto per farli adottare o, finche’ sono da voi, farli vivere degnamente):perche’ e’ stato soppresso?

  2. IoLibero 17 ottobre 2013 at 12:18 pm - Reply

    Ciao Adriana, ti abbiamo risposto aggiornando direttamente la storia sanitaria di questo povero cane. Trovi tutto nell’appello fatto per lui. ciao e grazie per averci scritto Simona

Leave A Comment