La storia di un cane carlino femmina, salvato da maltrattamento, trovato abbandonato a Castelnuovo di Porto e salvato nuovamente grazie all’URS di AVCPP e ai volontari italiani

Home/La storia di un cane carlino femmina, salvato da maltrattamento, trovato abbandonato a Castelnuovo di Porto e salvato nuovamente grazie all’URS di AVCPP e ai volontari italiani

Il 10 ottobre 2011, a Castelnuovo di Porto, viene ritrovato un carlino femmina, color nocciola. I signori che hanno ritrovato il cane chiamano Muratella per effettuare la denuncia di ritrovamento. Il 10 ottobre 2011, alle ore 19.01,  la bravissima Maria dell’Ufficio Ritrovamenti e Smarrimenti AVCPP inserisce la news dell’avvenuto ritrovamento (anche senza foto, perchè non frattempo non era arrivata via mail) sul sito dell’AVCPP, www.iolibero.org

Il 1 novembre la signora Raffaella scrive al sito chiedendo informazioni e Maria le puntualizza le informazioni in suo possesso e la invita a contattare Alessia dell’URS di Muratella.

Il  2 novembre, la signora Raffaella chiama Alessia, dell’Ufficio Ritrovamenti e Smarrimenti AVCPP. E’ molto preoccupata. Spiega di far parte di una associazione che aiuta i carlini in difficoltà. Aveva letto l’annuncio del ritrovamento sul nostro sito e aveva paura che si trattasse di un carlino che aveva provveduto lei ad affidare ad una famiglia di Roma.

La sua idea era che forse la famiglia non aveva mai provveduto a fare il passaggio di proprietà. Il segnale d’allarme glielo aveva dato il fatto che, come specificato sul sito, il microchip era registrato a Pisa, luogo dove lei aveva salvato il carlino da maltrattamento, ed anche il fatto che il cane era stato ritrovato a Castelnuovo di Porto, ovvero vicino al luogo di residenza dei proprietari.

La signora Raffaella racconta ad Alessia che dopo aver letto l’annuncio non aveva dormito la notte e si era subito attivata per rintracciare i fantomatici proprietari. Ed infatti li aveva chiamati per sapere come stava il cane. Quando i signori le avevano risposto che il cane era
“scomparso” da 2 giorni, ovviamente aveva capito che si trattava proprio del carlino da lei affidato. E capisce che i signori non avevano registrato il microchip a loro nome e che, soprattutto, non avevano alcuna intenzione nè di ricercare l’animale scomparso nè di venire in canile a riscattarla (i proprietari non sapevano che in realtà la cagnolina era in stallo a casa di chi l’aveva salvata dalla strada). 

La ricerca anagrafica, nel frattempo avviata, confermava  la mancata registrazione del passaggio di proprietà della cagnolina che risultava ancora intestato alla signora Raffaella che l’aveva salvata. E così, in un attimo, la signora Raffaella opera la cessione del cane che viene a quel punto adottato ufficialmente dai signori che l’avevano trovata a Castelnuovo di Porto e che già la adoravano!

Grazie! Grazie all’URS di AVCPP sempre pronto, sempre solerte. Grazie alla signora Raffaella, attenta e proattiva. E grazie a questa fantastica famiglia che non solo ha salvato una cagnolina dall’abbandono ma l’ha anche voluta adottare!

RITROVAMENTO: CASTELNUOVO DI PORTO (ROMA)

Il 10/10/2011 trovato cane carlino femmina. Colore beige. Giovane età. Orecchie giu’. Coda arricciata. Collare marrone di cuoio. Microchip.

Il cane ha un microchip registrato a Pisa.

Contattare Ufficio Ritrovamenti e Smarrimenti AVCPP Canile Muratella

06/67109550

persioritrovati@iolibero.org

 

 

2011-11-21T15:10:42+00:00 21 novembre 2011|2 Comments

2 Comments

  1. raffaella 1 novembre 2011 at 5:57 pm - Reply

    Salve,
    volevo sapere se avevate trovato il proprietario di questo cane.

    • admin 2 novembre 2011 at 8:42 pm - Reply

      Salve, Raffaella. Il cane è stato comprato da un privato in un allevamento di Pisa. Poi è stato ceduto ad un altra persona di cui hanno gli estremi in canile. Puoi chiamare in canile e parlare con Alessia dell’Ufficio Smarrimenti e Ritrovamenti se vuoi saperne di piu’…Ma posso dirti che ora il carlino femmina è in affido alla persona che lo ha trovato, la quale è disposta a tenerlo nell’eventualita’ di una cessione da parte dell’ultimo proprietario o trascorsi i tempi di legge per la sua adottabilità.
      Maria

Leave A Comment Annulla risposta