DUE CUCCIOLI SONO DECEDUTI MENTRE L’ULTIMA RIMASTA HA TROVATO CASA. Il terzo cucciolo è vivo e lotta insieme a noi. Sei un cucciolo, abbandonato e malato, a Roma? Peggio per te

Home/DUE CUCCIOLI SONO DECEDUTI MENTRE L’ULTIMA RIMASTA HA TROVATO CASA. Il terzo cucciolo è vivo e lotta insieme a noi. Sei un cucciolo, abbandonato e malato, a Roma? Peggio per te

foto 2

AGGIORNAMENTO al 18 aprile 2014: La cucciolina rimasta oggi è stata adottata! Grazie grazie grazie

AGGIORNAMENTO al 2 aprile 2014 – Il terzo cucciolo è stabile, fortunatamente. Si sta riprendendo e potenzialmente potrebbe essere in dimissione. Il problema è che dalla clinica ci hanno comunicano che, dagli esami del sangue fatti, hanno diagnosticato comunque una malattia infettiva e per questo non possiamo farlo tornare a Muratella. Stiamo cercando qualche volontario che possa aiutarci con uno stallo casalingo  ( la cura da effettuare è solo la somministrazione di antibiotico) e nel frattempo continuiamo a tenerlo protetto e ricoverato. Continuate a sostenerci, anche economicamente. GLI ANIMALI DI PROPRIETA’ DI ROMA CAPITALE HANNO EVIDENTEMENTE BISOGNO DI TUTTI, ANCHE DI VOI! grazie!

AGGIORNAMENTO al 30 marzo 2014 – Dalla clinica ci informano che due cuccioli non ce l’hanno fatta e sono deceduti. Il terzo cucciolo è vivo e lotta insieme a noi.

ECCO LA STORIA DEI CUCCIOLI – Sei un cucciolo, abbandonato e malato, e ti trovi a Roma? La vita non è rosea, dal 2008. Questi 3 cuccioli sono arrivati nel canile comunale Muratella. Visitati dai veterinari della ASL RMD sono stati considerati potenzialmente infetti e da lì è iniziato un percorso a noi ben noto ma che per la prima volta raccontiamo.

foto 1

Un cane o gatto potenzialmente infetto a Muratella non puo’ stare. Non esiste un settore isolamento. E poichè il canile non ha un settore isolamento, la ASL non si occupa del loro ricovero: sono problemi del Comune di Roma, proprietario della struttura.

foto 3

Il Comune di Roma, interrogato sul da farsi, risponde che “non ha soldi” per il ricovero (unica struttura convenzionata con Roma Capitale, un ambulatorio con pochi posti, chiuso il sabato e domenica e senza monitoraggio h.24…) Peccato che non abbia neanche orecchie perchè sono anni che l’associazione che gestisce il canile, AVCPP, ha indicato le aree dove potrebbero essere ricavate due stanze (a costo zero per l’amministrazione) per l’isolamento degli animali, cani e gatti, potenzialmente infetti.

foto 4

E così gli animali infetti rimangono …. dove? dove poterli alloggiare nell’unico canile di ingresso di tutti gli animali abbandonati, malati, feriti, sequestrati, smarriti di Roma?

Come poterli proteggere e curare e contemporaneamente difendere da un potenziale contagio tutti gli altri in entrata ogni anno (nel 2013 sono entrati 2620 cani e gatti!) ?

foto 5

Dove? Come? Queste parole che ossessionano ogni giorno gli unici che vivono con i cani e con i gatti dei canili comunali: le persone dell’Associazione Volontari Canile di Porta Portese, volontari ed operatori.

E così, è l’Associazione a ricoverare. Per l’ennesima volta. A sue spese, senza avere alcuna responsabilità nelle cure e nelle spese veterinarie degli animali che entrano nei canili comunali.

E’ così dal 2008. Sono 6 anni che si va avanti così. Ma ora è necessario iniziarne a parlare. Perchè lo spirito di collaborazione non ha pagato. Perchè l’onestà non ha pagato. Perchè i sacrifici non hanno pagato.

E se ci cacceranno dai canili, ora sapete perchè… #sapevatelo

Noi li abbiamo ricoverati. Come centinaia prima di loro. Ora sono in una clinica privata romana, dove saranno monitorati h.24. Ora possono farcela, possono sopravvivere, possono crescere e possono essere adottati SANI da voi.

Chiediamo il vostro aiuto, le vostre donazioni: il nostro “Fondo Donazioni Specifico per le Spese Sanitarie nei canili comunali di Roma“, aperto da AVCPP nel novembre del 2008, è l’unica possibilità di vita per tanti animali – abbandonati, e non solo da padroni meschini  – che arrivano nei canili comunali di Roma:

http://www.iolibero.orgdacci-una-zampa/

Per la raccolta dei fondi, è possibile fare:

  • donazioni presso l’Ufficio Accettazione del Canile Muratella di Roma (Via della Magliana 856, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 17 e il sabato dalle ore 10 alle ore 13), dove vengono rilasciate apposite ricevute intestate ai donatori riportanti la causale “Fondo donazioni specifico per le spese sanitarie c/o i canili comunali di Roma“;
  • donazioni sul conto corrente postale dell’AVCPP con la causale “Fondo donazioni specifico per le spese sanitarie c/o i canili comunali di Roma“: c/c postale 94913001 intestato all’Associazione Volontari Canile di Porta Portese, codice IBAN IT 34N0760103200000094913001
  • per donazioni dall’estero, si puo’ fare un bonifico internazionale sul conto corrente postale 94913001 intestato all’Associazione Volontari Canile di Porta Portese, utilizzando i seguenti codici: codice BIC/SWIFT BPPIITRRXXX  codice IBAN IT 34N0760103200000094913001

Matr. 467/14 la femmina nero focata

Matr. 468/14 la femmina bianco-crema

Matr. 469/14 il maschio tricolore

ASSOCIAZIONE VOLONTARI CANILE DI PORTA PORTESE

Canile comunale Muratella

via della Magliana 856 – Roma

Aperto al pubblico dal lunedì al veneerdì dalle ore 10 alle ore 17 ed il sabato dalle ore 10 alle ore 13

Per info, Ufficio Adozioni AVCPP 349 3686973

adozioni@iolibero.org

2014-04-23T21:26:22+00:00 23 aprile 2014|1 Comment

One Comment

  1. Alessandra C. 1 aprile 2014 at 1:30 pm - Reply

    Poveri piccoli..

Leave A Comment