ADOTTATO! Ragù: “Amputarmi una zampa? ma non ci penso proprio…”. Una ciste in una zampa: un tumore maligno.

Home/ADOTTATO! Ragù: “Amputarmi una zampa? ma non ci penso proprio…”. Una ciste in una zampa: un tumore maligno.

AGGIORNAMENTO al 21 gennaio 2012 – Ragù oggi è stato adottato. Carissimo, noi abbiamo fatto tutto , ma proprio tutto per te. Ora passiamo il testimone ad una famiglia del nord Italia. Siamo certi che non ti mancherà la felicità! Grazie.

AGGIORNAMENTO al 29 ottobre 2011 – Ragù deve aver sentito e capito i nostri ragionamenti. Fatto sta che quella grande ferita, che fino a sabato scorso non riusciva a rimarginarsi, ora – in appena una settimana – si è praticamente chiusa. I trattamenti degli operatori del canile (impacchi di argilla verde, parte libera all’aria e non fasciata, e collare elisabettiano) hanno funzionato ed ecco i risultati: una ferita che si sta rimarginando e che appare bella asciutta, bella pulita. Il rischio amputazione, quindi, al momento è stato allontanato. Intanto Ragu’ ringrazia i suoi operatori: le sue corse ed il suo sorriso, rappresentano per tutti i ringraziamenti più belli!

AGGIORNAMENTO al 22 ottobre 2011 – Le persone del Rifugio Vitinia ex Poverello non sono state ferme ed in questi giorni hanno portato Ragù – a spese di AVCPP – a due diversi controlli, da due famosissimi medici veterinari romani. Ora ci troviamo davanti ad un bivio perchè i pareri dei medici non concordano.

Un medico consiglia di procedere con un intervento di plastica ricostruttiva: la zona asportata e vasta e ha difficoltà a richiudersi. Ragu’ ha la parte costantemente fasciata e porta un collare elisabettiano per impedirgli di togliersi la benda. Quando la fasciatura va cambiata, lui si ribella e tenta di mordere (questo è il carattere di Ragù: chi lo conosce, lo sa… ). Il medico, allora, ha suggerito una plastica ricostruttiva, in modo da chiudere la zona asportata e lasciare libero Ragu’ da fasciature e collari elisabettiani. Un altro medico però ha consigliato di amputare la zampa: trattandosi di un tumore maligno, l’unica speranza di non far moltiplicare le metastasi è l’amputazione dell’intera zampa. E’ contrario alla plastica ricostruttiva, che non risolverebbe il problema.

Ragù è vivacissimo, allegro, corre dietro ai gatti del canile, gioca con i cani, fa la corte alle feminucce. E’ pieno di gioia di vivere e di energia. Vive libero in canile, non sta in gabbia. Stiamo valutando il da farsi. Che fareste voi? Possibile che non ci sia nessuno, senza bambini ma anche con altri cani – Ragu’ va d’accordo con tutti i cani buoni, maschi e femmine – che vuole regalare a questo canetto di piccola taglia una vera casa?

AGGIORNAMENTO al 7 ottobre 2011 – Oggi sono arrivati i risultati dell’istologico. Le notizie, purtroppo, non sono buone. Si tratta di un tumore maligno. L’ortopedico, sospettando evidentemente qualcosa (del resto, è uno dei migliori di Roma e AVCPP sono anni che a sue spese si affida a lui) ha preferito asportare non solo la ciste ma anche una massa circostante e bene ha fatto visto che il referto istopatologico arrivato oggi da Brescia parla chiaro: “Neoformazione a livello di arto posteriore sinistro. Tipo di prelievo: escissione chirurgica. Diagnosi: lesioni istopatologiche compatibili con neoplasia mesenchimale maligna. Commento: i prelievi presentano aree necrotiche multofocalmente prevalenti in assenza di pattern istologici specifici ed in associazione ad occasionali aspetti di grave pleomorfismo. Tra le possibili differenziali  si considerino un tumore maligno della guaina mielinica dei nervi periferici, un emangiopericitoma o un fibrosarcoma. Si suggerisce asportazione della lesione ad ampio margine , successivo istologico, approfondimento radiologico della sede della lesione e monitoraggio del soggetto“. Esattamente quello che l’ortopedico-chirurgo ha fatto subito, un mese fa. Evidentemente aveva capito, anche se prima di dirci la verità ha voluto attendere il referto di Brescia.

Ragu’, piccolo e sfortunato. Ma ancora allegro e vitale. Ora, più che mai, abbiamo bisogno dell’aiuto di ognuno di voi (e siete tantissimi!) che ci leggete. Questo piccoletto ha un suo carattere. E’ sconsigliata la sua adozione a famiglie con bambini. Ma lui non è cattivo, e anzi è compatibile con tutti gli altri cani, sia maschi che femmine, e con le persone adulte sa essere anche molto amoroso. Ovviamente bisogna rispettare le sue peculiarità. Una persona con un po’ di esperienza non avrà alcuna difficoltà a capire cosa non gradisce. E tutto andrà liscio come l’olio. Ragu’ ha le settimane contate. Non lasciate che un brutto carattere lo costringa a finire la sua vita in un rifugio.

AGGIORNAMENTO al 4 settembre 2011 – Oggi abbiamo ricoverato Ragu’ a spese di AVCPP. Presentava una ciste ad una zampa e l’abbiamo voluto far operare da un noto ortopedico romano. La ciste è stata asportata ed il cagnolino è tornato in canile dove per qualche giorno verrà tenuto nei locali degenza, fino a che la ferita non sarà sufficientemente rimarginata. Aspettiamo l’esito dell’esame istologico della ciste per conoscerne la natura. Incrociamo le dita per te, piccolo Ragu’….

ECCO LA STORIA DI RAGU – Ragù è stato catturato il 3 agosto 2006 in zona San Giovanni, a Piazza Ragusa, ed è entrato a Muratella come randagio morsicatore. L’Associazione ha provato a tranquillizzarlo, a ricondizionarlo ed è stata provata una prima adozione per lui: il 13 dicembre 2006 è stato adottato da una persona adulta che sembrava adatta a gestirlo, ma la rieducazione di un cane richiede molta pazienza e tempo perché un rapporto di fiducia si costruisce giorno dopo giorno, nel corso dei mesi, e il piccolo Ragù solo dopo due giorni è tornato in gabbia. Insomma, Ragu’ rischia di rimanere a vita in canile ….
Cerchiamo qualcuno senza bambini ma anche con altri animali (Ragù è compatibile con tutti i cani, sia maschi che femmine), che abbia la possibilità di offrirgli un piccolo giardino, una situazione tranquilla nella quale vivere, il tempo e l’esperienza per continuare a rieducarlo. Noi, insieme a lui, lo stiamo aspettando! Matr. 1255/06

Associazione Volontari Canile di Porta Portese

http://www.iolibero.org/

CANILE COMUNALE VITINIA EX POVERELLO
via del Mare km 13.800, Roma
Dal lun al sab dalle h. 10 alle h. 14
Telefoni: canile 0667109550 – cell. Adozioni 3493686973
cinziacarello@yahoo.it

 

2012-01-21T19:44:23+00:00 21 gennaio 2012|7 Comments

7 Comments

  1. admin 7 ottobre 2011 at 11:55 pm - Reply

    piccolo, bello e sfortunato. Possibile che non ci sia la condizione giusta per lui?

  2. federica 23 ottobre 2011 at 1:44 pm - Reply

    Piccolo Ragù, noi vogliamo per te ancora una vita lunghissima, e ti auguriamo con tutto il cuore una casa e una famiglia, meglio ancora se con bravi amici pelosi per farti compagnia! Aiutateci ad aiutarlo, lui è pienissimo di energia e ha tanta voglia di vivere, di giocare e di divertirsi!

  3. Maria Pia 24 ottobre 2011 at 10:03 am - Reply

    Forza Ragù! Peperino e piccolino, ma con tanta forza e determinazione! Meriti anche tu un’altra possibilità: venite a dargliela, soprattutto in vista delle prove che lo aspetteranno!!!

  4. Maria Pia 30 ottobre 2011 at 10:30 am - Reply

    Bravo Ragù, il tuo caratterino ha avuto la meglio su tutto! ora ci vorrebbe proprio una bella adozione per te!

  5. Maria Pia 23 gennaio 2012 at 11:06 am - Reply

    buona vita Ragù!

Leave A Comment