IN AFFIDO! *VIDEO* Pece, un nonnino dolcissimo……. e partecipi anche tu al progetto: IO HO ADOTTATO UN NONNO A 4ZAMPE!

Home/IN AFFIDO! *VIDEO* Pece, un nonnino dolcissimo……. e partecipi anche tu al progetto: IO HO ADOTTATO UN NONNO A 4ZAMPE!

 PECE_2013 giugno 7

 

AGGIORNAMENTO all’11 aprile 2014: Questo il video che racconta la storia di Pece, dalle visite in clinica per fargli tornare la voglia di vivere fino allo stallo a casa di Eugenio insieme a Fujico, Parsifal, Tobia e Pluto.

AGGIORNAMENTO al 5 aprile 2014: Pece è stato preso in affido da Eugenio ed ha raggiunto altri compagni di canile in una casa con un bel giardino dove possono trascorrere liberamente il tempo che gli resta e riprendersi dai malanni dell’età.
Pece è un cane anziano proveniente dal sequestro di un canile lager; ha passato tutta la sua vita in canile dove si è fatto apprezzare ed amare da tutti coloro che lo hanno conosciuto. Per sua sfortuna non è mai stato adottato, forse per la sua grande discrezione che non lo mette in risalto. Pece in canile ci è invecchiato, ha cominciato ad essere incerto sulle zampe e a dimagrire fino a richiedere un ricovero in una clinica veterinaria dove si sono occupati della parte sanitaria ma a Pece serviva anche altro. Pece voleva la compagnia e le attenzioni dei suoi amici umani per trovare la forza per riprendersi. Così i volontari sono andati a trovarlo per farlo mangiare e per camminare un poco, prima sorretto, poi solo accompagnato.
Un cane anziano però ha bisogno di tempo per riprendersi, di mangiare spesso anche se poco e di camminare per rinforzare i muscoli, di sole e di riposo e questo in clinica non si può fare. Fortunatamente è arrivato l’affido di Eugenio, volontario del Rifugio Ponte Marconi Ex Cinodromo che ha in affido anche altri cani anziani e malandati. Con lui Pece sta proseguendo la sua strada ed è bello vederlo fare piccoli miglioramenti e godersi il sole nel giardino e la compagnia dei suoi amici umani e canini. Noi volontari diciamo sempre che: Adottare, amare e accompagnare un nonno nell’ultimo tratto di una vita che è stata un po’ avara è un gesto d’amore immenso… E i nonni, nella loro estrema saggezza, sanno capirlo… Basta guardarli negli occhi per captare tutta la loro riconoscenza!”
Guardate le foto, prima in clinica dove Pece ha combattuto per dimostrare di potercela fare e poi da Eugenio dove continua la sua vita di saggio nonno a 4zampe.
Buona vita PECE!!!

PECE in clinica:

PECE in clinica_ 1

PECE in clinica_ 2

PECE in clinica_ 3

 PECE in clinica_ 8

PECE in clinica_ 9

PECE in clinica_ 10

PECE in clinica_ 11

PECE in clinica_ 7

    PECE in clinica_ 4

PECE in clinica_ 5

PECE in clinica_ 6

PECE in clinica_ 7

PECE in clinica_ 12

Da Eugenio in affido:

PECE in affido_  2

PECE in affido_  3

PECE in affido_  4

Pece riposa dopo una lunga passeggiata

PECE in affido_  5

Ecco PECE in compagnia dei suoi amici a 4zampe

PECE in affido_  6

PECE in affido_  7

PECE in affido_  9

PECE in affido_  10

PECE in affido_  11

PECE in affido_  12

Buona vita PECE!

PECE in affido_  13AGGIORNAMENTO A GIUGNO 2013:
Ecco nuove foto di Pece, spostato negli ambienti adibiti a degenza dove può riposare o camminare liberamente insieme ai suoi compagni. Pece che ha alle spalle 10 anni di canile avrebbe proprio bisogno di un angelo che lo accogliesse nella sua casa e gli permettesse di passare la sua vecchiaia in serenità. Pece non ha bisogno di molto, solo amore e una casa in cui vivere, venite a conoscerlo è dolce e silenzioso e ha uno sguardo che non si dimentica.

PECE_2013 giugno 1

PECE_2013 giugno 2

PECE_2013 giugno 3

PECE_2013 giugno 4

PECE_2013 giugno 5

PECE_2013 giugno 6

  PECE_2013 giugno 8

PECE, maschio anziano taglia media

Cane di taglia media ben proporzionato, gli occhi sono di colore bruno scuro ben distanziati di forma rotonda con uno sguardo molto vivo , le orecchie di dimensione media, sono triangolari portate in avanti, il mantello, di colore nero, è fitto e una bella macchia bianca è posizionata tra le zampe anteriori.

Pece è da molto tempo ospite del canile ma questo non gli ha impedito di conservare appieno tutte le sue qualità di cane simpatico, intraprendente e pieno d‘iniziativa.

Pece se portato fuori della gabbia è molto indipendente, sa godere di quell’attimo di pausa che gli viene regalata, annusando tutt’intorno e cercando tracce per noi invisibili. Nonostante non sia più giovane è in buone condizioni fisiche ma meriterebbe di passare la sua vecchiaia in una casa calda ed accogliente. Pece è alla ricerca di una persona che gli sappia regalare un poco di calore e di libertà, lui saprebbe corrispondere con altrettanto affetto e amore.

PECE e tutti i nonni del canile non hanno ancora perso le speranze: stanno aspettando la loro ultima occasione… Vieni a conoscerli…
Adottare, amare e accompagnare un nonno nell’ultimo tratto di una vita che è stata un po’ avara è un gesto d’amore immenso… E i nonni, nella loro estrema saggezza, sanno capirlo… Basta guardarli negli occhi per captare tutta la loro riconoscenza!

Associazione Volontari Canile di Porta Portese
http://www.iolibero.org/

PECE, matricola 220/00 vi aspetta al:

RIFUGIO COMUNALE PONTE MARCONI (Ex Cinodromo)
Lungotevere Dante, 500, Roma
Dal lun al ven dalle h. 10 alle h. 16
Il sabato dalle h. 10 alle h. 12.45
Cell. Adozioni 3493686973
adozioni@iolibero.org
centralino del rifugio Ponte Marconi ex Cinodromo 06 5570199

Le informazioni su indole e comportamento dei cani e gatti  presenti nelle schede e/o nei commenti dell’appello sono soltanto indicative ed hanno il solo scopo di corredare la storia e le fotografie con dettagli aggiuntivi. Le informazioni dettagliate su indole, comportamento e salute degli animali nonchè la necessaria consulenza per un corretto inserimento dell’animale prescelto nel nuovo contesto verranno fornite dal personale AVCPP competente al momento della adozione.

 

2014-06-16T10:54:54+00:00 25 aprile 2014|4 Comments

4 Comments

  1. Simona 15 marzo 2012 at 12:24 am - Reply

    Io Pece me lo ricordo 10 anni fa. Era da un paio di anni entrato in canile ed era gia’ al suo secondo canile. Era un giovanotto, insieme alla sua Sofia, e faceva disperare noi volontari perche’ quando rientrava in gabbia dopo la sua passeggiata cercava di mordere la corda perche’ andava in iper-eccitazione. Sono passati 10 anni da allora. Noi umani abbiamo fatto tante cose, belle e meno belle. Lui e’ stato sempre chiuso in gabbia, secondo dopo secondo, minuto dopo ora dopo giorno dopo settimana dopo mese dopo anno…. E’ tutto così triste. Perdonaci Pepe perché molti di noi non sanno quello che fanno… Come sarei felice di saperti finalmente adottato…

  2. Laura 24 giugno 2013 at 2:22 pm - Reply

    Caro nonnino,
    uno dei cani più buoni e tranquilli che abbia mai conosciuto, forse per questo nessuno ti ha mai notato. Un vero peccato perché i tuoi occhi esprimono tanto amore. Come sarei felice se qualcuno si accorgesse finalmente di te!

  3. Roberta C. 26 aprile 2014 at 9:29 am - Reply

    Bravi! Questo video sarebbe da mostrare nelle scuole per educare fin da piccoli al rispetto e all’amore per gli animali.

Leave A Comment