ADOTTATO! Le sorti dei cani del rifugio Ponte Marconi: Danko, 36 ore in un carrello con un pneumatorace. E poi a ricoverare è AVCPP…*2 VIDEO*

Home/ADOTTATO! Le sorti dei cani del rifugio Ponte Marconi: Danko, 36 ore in un carrello con un pneumatorace. E poi a ricoverare è AVCPP…*2 VIDEO*

DANKO 2014_ 4

AGGIORNAMENTO al 13 giugno 2014 – Danko, cane del rifugio comunale Ponte Marconi, che avrebbe potuto essere curato e stabilizzato nel suo rifugio, tra le sue persone amiche, e con le cure dei veterinari pagati da AVCPP, non morirà in un carrello del canile comunale Muratella, come è successo per Gas, per Ercole, per Lupone, per Janet, gli altri cani del rifugio Ponte Marconi che, invece di essere curati, sono stati trasferiti a Muratella dove non hanno ricevuto le cure necessarie e solo AVCPP ha cercato, disperatamente, di salvarli dalla morte con ricoveri a sue spese.

Danko, appena è stato dimesso dalla clinica dove è stato curato a spese di AVCPP, è stato adottato da una volontaria del Cinodromo ed è stato portato via. Danko è stato salvato. Ora la nostra lotta si concentra sugli altri cani, che non devono essere vittime della follia.

AGGIORNAMENTO al 21 maggio 2014 – Vi ricordate delle tristissimi foto e del video di Danko sofferente, appena ricoverato lo scorso 17 maggio notte a spese Avcpp in clinica? Ecco ora il nuovo sguardo di Danko, la vita è tornata nei suoi occhi!!

DSCN0637

Il malore di Danko, dovuto al collasso di un polmone, è stato contenuto e stabilizzato. Purtroppo le lastre inizialmente effettuate non hanno evidenziato le vere cause del pneumotorace ed è necessario eseguire una TAC o una risonanza per escludere una formazione tumorale o iniziare immediatamente un trattamento farmacologico per contenerla.

DSCN0634

I volontari del rifugio non perdono giorno per andarlo a trovare, e dargli tutto quell’affetto che gli è stato negato anche nel momento del bisogno di cure, da quando cioè  si è insediato il nuovo assetto sanitario nel rifugio Ponte Marconi. Grazie di cuore per le vostre visite amorevoli, Danko è felice e nonostante la sua salute, sicuramente trae enorme giovamento dalle vostre carezze e attenzioni. Le foto parlano da sole!

DSCN0632

DSCN0629

DSCN0633

DSCN0630

AGGIORNAMENTO al 17 maggio 2014 – Menomale che abbiamo gestito noi l’emergenza di ieri sera di Danko. Dalla prima diagnosi di questa notte, presenta un pneumotorace con dilatazione probabilmente dovuta all’aria in eccesso nel polmone, che è collassato. Dopo l’aspirazione, è stato messo in severa osservazione e ovviamente è sotto terapia farmacologica. Metticela tutta, amico Danko, non permetteremo che questa tragica gestione sanitaria colpisca anche te! Ecco il video di Danko di sabato 17 maggio, ricoverato in una clinica privata veterinaria a spese AVCPP:

AGGIORNAMENTO al 16 maggio 2014 – Volontari ed operatori AVCPP sono in questo momento, ore 21:28, in strada, nella loro macchina privata: stiamo ricoverando Danko, il cane del rifugio Ponte Marconi. Alle 20:00 ha cominciando a sbavare, a respirare affannosamente. Chiuso nel suo carrello di Muratella. Alle 20:30 sembrava essersi calmato. Abbiamo aspettato un po’, da soli, in una Muratella “ospedale veterinario”, “struttura dotata di una stabile organizzazione sanitaria”, per usare le parole del DS, che oggi dalle ore 13 è rimasta completamente priva di presidio veterinario.

Alle 21:00 il suo attacco ha ripreso. Lo stiamo ricoverando. A spese AVCPP. Perdonaci Danko, cane orgoglioso e di tutto rispetto (quello che noi abbiamo sempre avuto per te), pubblichiamo, e a malincuore, la foto che ti abbiamo scattato al tuo arrivo in clinica. Chi aveva il dovere e la responsabilità di garantire le tue cure, salvaguardando la tua vita, ti ha ridotto così.

2014-05-16_22.23.37

Se questo Direttore Sanitario nominato da Roma Capitale (43.000 euro l’anno di prima convenzione piu’ 9.000 euro a trimestre – da dicembre 2013 quindi zitto zitto di trimestri se ne è già fatti due-  come responsabile sanitario del rifugio Ponte Marconi ex Cinodromo,) non fosse mai esistito, tu saresti ricoverato a spese AVCPP il 15 maggio alle ore 9:30 e ti saresti risparmiato un viaggio fino a Ostia e due giorni di carrello a Muratella. Perdonaci Danko e metticela tutta!!! Ecco il video, ecco come eri ridotto, dopo 2 giorni di sofferenza dentro ad un carrello:

AGGIORNAMENTI al 15 maggio 2014 – Stamattina, come tutte le mattine presto, la nostra terapista ha fatto un giro delle gabbie per controllare i cani del rifugio e si è subito accorta che Danko non stava bene. Respirava male,  aveva costanti conati ma senza vomito ed una iniziale dilatazione addominale.

La nuova direzione sanitaria voluta dall’Ufficio Benessere degli Animali capitolino, avendo ad AVCPP precluso qualsiasi iniziativa o intervento con il veterinario di nostra fiducia e a nostre spese, è stata subito avvisata.

Dopo circa un’ora, il DS è sopraggiunto nel canile, e senza alcuna consultazione con gli operatori, ha predisposto il trasferimento di Danko alla “più vicina” ASL di Ostia pur sapendo (aveva telefonato lui stesso la mattina) che il mezzo furgonato di AVCPP era a Monteverde, impegnato in un altro servizio. Ed è stato nuovamente negato anche il nostro intervento con una macchina privata.

Il nostro povero Danko ha così dovuto attendere ulteriormente sino alle 11, quando si è visto caricare e portare via.

I medici veterinari ASL RMD di Ostia lo hanno visitato, gli hanno praticato una iniezione di Ranidil sottocutanea, e hanno stabilito che la sintomatologia di Danko non fosse grave e quindi il direttore sanitario lo ha agevolmente passato d’ufficio alla ASL di Muratella, “struttura dotata di una stabile organizzazione sanitaria” per la degenza.

Ora Danko dovrà essere monitorato per le prossime 24/48 ore per l’osservazione clinica, e si trova dentro ad un carrello solo.

danko2

Operatori che lo conoscono ci dicono che abbia gli occhi assenti. Ovviamente questo povero cane ha dovuto fare oltre 50 Km e passare da ambulatorio ad ambulatorio come un pacco postale e certo avrà ora oltre il suo malessere anche un grave trauma. Danko non mollare!!

danko

danko1

AGGIORNAMENTO a febbraio 2014 – Ecco le ultime foto di Danko finalmente in posa in un bel primo piano, lui che con tutta la voglia di vivere che ha dentro non si ferma mai, sempre pronto a correre e giocare.

DANKO 2014_ 5

DANKO 2014_ 6

Ed eccolo mentre gioca, guardate come è felice di essere fuori dal box!

DANKO 2014_ 1

DANKO 2014_ 2

DANKO 2014_ 3

 

AGGIORNAMENTO al 26 aprile 2013 – Oggi Maddalena, l’adottante a distanza di Danko, ci ha inviato una sua testimonianza ed una sua nuova foto! Grazie Maddalena! “Da un paio di mesetti sono mamma adottiva di Danko e Fefè, due teneroni in modo diverso ma lo sono. Fefè da subito si è fatto coccolare, cerca carezze e affetto, povero sicuramente la malattia lo porta a cercare affetto e tenerezza. Danko è piu “sulle sue” quando con l’aiuto dei volontari esce ha l’esigenza di sgranchirsi le zampotte e farsi un po di giretti per i fatti suoi  ma….vi assicuro che gia alla seconda uscita si è lasciato un po coccolare. Certo non sono “da borsetta” ma….da coccole si. Mi dispiace non poterli portare a casa con me, sarebbe una magnifica convivenza ma….. la “microba” che sta con me non ne vuole proprio sapere! Maddalena”

2013-04-06-134

ECCO LA STORIA DI DANKO – Origini lontane quelle dei molossoidi che, comunque, hanno un unico grande progenitore il Mastino Tibetano

Danko è un cane di taglia grande, leggermente allungato, occhi di colore scuro di media grandezza. Le orecchie di Danko, in particolare, di forma triangolare sono portate in maniera asimmetrica, una eretta e l’altra pendente in avanti. Il collo è forte, il petto è profondo, il naso diritto. Gli arti sono forti, potenti con una bella muscolatura tesa. Il pelo di lunghezza media é duro, compatto aderente.

Danko è un cane con una bella personalità, forte, intelligente buono e leale.

Danko è entrato in canile con la rogna rossa, una forma di rogna assolutamente NON pericolosa e NON trasmissibile né all’uomo né agli animali che vivono a contatto con il soggetto ammalato. Era quasi privo di peli e con alcune lesioni ma si è fatto amorevolmente curare con spugnature ed ora il pelo è ricresciuto quasi ovunque. Nonostante sia un cane vivace che non ama stare fermo, si è fatto curare senza mai infastidirsi ne’ reagire. Questo dimostra come sia equilibrato e si fidi dell’essere umano.

Vivere in una condizione meno stressante del canile lo aiuterebbe sicuramente anche dal punto di vista dermatologico.

Danko per la sua grande energia non è adatto a persone di prima esperienza con un cane. Danko ha bisogno di qualcuno che sappia contenere la sua vivacità e nello stesso tempo possa offrirgli spazi liberi in cui correre e tutto il calore di cui Danko ha bisogno.

 

Associazione Volontari Canile di Porta Portese
http://www.iolibero.org/

DANKO, matricola 495/06  vi aspetta al:

RIFUGIO COMUNALE PONTE MARCONI (Ex Cinodromo)
Lungotevere Dante, 500, Roma
Dal lun al ven dalle h. 10 alle h. 16
Il sabato dalle h. 10 alle h. 12.45
Cell. Adozioni 3493686973
adozioni@iolibero.org
centralino del canile Ponte Marconi ex Cinodromo 06 5570199

Le informazioni su indole e comportamento dei cani e gatti  presenti nelle schede e/o nei commenti dell’appello sono soltanto indicative ed hanno il solo scopo di corredare la storia e le fotografie con dettagli aggiuntivi. Le informazioni dettagliate su indole, comportamento e salute degli animali nonchè la necessaria consulenza per un corretto inserimento dell’animale prescelto nel nuovo contesto verranno fornite dal personale AVCPP competente al momento della adozione.

 

 

 

2014-06-15T17:22:49+00:00 14 giugno 2014|2 Comments

2 Comments

  1. Laura 3 marzo 2013 at 12:51 pm - Reply

    Caro Danko, non sarai il più bello del canile ma la tua forza e la tua lealtà sono difficili da eguagliare. Peccato che le persone si fermino spesso all’aspetto fisico. Tu hai molto altro da dare, «L’essenziale è invisibile agli occhi»

  2. Federica 27 maggio 2014 at 2:08 pm - Reply

    Vorrei tanto domandare all’Assessore Marino che fine hanno fatto tutte le promesse fatte. E sapere con quale animo e coscienza, lasciano che questi tristi fatti continuino. Se non ci foste voi dell’AVCPP, e le donazioni che noi cittadini possiamo dare, le meravigliose creature come Danko, che fine farebbero? Dov’è l’attività che dovrebbe svolgere l’Assessore??? Vergogna!!!!

Leave A Comment