Allarme freddo: dedicato a chi trasforma il canile in una vera casa. Sono gli animali ed i cittadini che ci danno la forza. 4 anni di calunnie ci hanno resi ancora più forti

Home/Allarme freddo: dedicato a chi trasforma il canile in una vera casa. Sono gli animali ed i cittadini che ci danno la forza. 4 anni di calunnie ci hanno resi ancora più forti

RIFUGIO PONTE MARCONI EX CINODROMO Lungotevere Dante 500, Roma

AGGIORNAMENTO al 16 febbraio 2012 – Siamo finalmente riusciti a trovare il tempo di fotografare bene tutti i canili e quanto stiamo facendo per fare stare gli animali nel modo più confortevole possibile.

Un grandissimo ringraziamento agli operatori AVCPP del rifugio Vitinia ex Poverello, ai volontari AVCPP del rifugio Ponte Marconi ex Cinodromo e a Simone Gentile dell’Associazione L’Impronta per la preziosa collaborazione, ai volontari ed operatori AVCPP del canile comunale Muratella e a tutti gli operatori e volontari AVCPP della Valle dei Cuccioli.

Sono i nostri animali ed i cittadini che ci stimano a darci la forza. Da novembre del 2008 siamo calunniati, intimiditi, minacciati. Ancora oggi lettere di minaccia arrivano nelle nostre case. Non era mai successo prima. Non ha alcun senso che succeda.

Tutto ciò ha un risultato solo: siamo ogni giorno più forti. Perchè usiamo la forza dei fatti.

AGGIORNAMENTO al 10 febbraio 2012 – Torna l’allarme neve. E anche il canile Muratella sta blindando le sue gabbie. Dopo l’apertura delle camerette calde del canile ai cani che altrimenti sarebbe finiti nelle gabbie – grazie all’intervento bipartisan dell’Assessore Marco Visconti e della Consigliera Comunale Monica Cirinna’ -, fervono i lavori per chiudere con forti teli in plastica il fronte delle 399 gabbie del canile.

La differenza è notevole: camminando nel corridoio interno, è facilmente verificabile come dalle gabbie coperte il flusso del vento non sia percettibile mentre dal lato delle gabbie ancora scoperte, oltre alla temperatura fredda, si senta chiaramente arrivare anche il flusso del vento. E questo nonostante il divisorio abbassato. Continuiamo così, fino alla chiusura di tutte le gabbie. Ecco le foto di quanto fatto e grazie veramente a tutti.

 

 

AGGIORNAMENTO al 6 febbraio 2012 – L’allarme neve sembra per il momento essere passato (anche se le previsioni parlano di una nuova ondata di neve tra venerdì e domenica della prossima settimana) ma l’Associazione Volontari Canile di Porta Portese non abbassa la soglia di attenzione.

Per questo chiediamo a tutti i cittadini, con la riapertura dei servizi al pubblico da martedì 7 febbraio p.v., di recarsi con urgenza presso i nostri canili ad adottare, per portare al caldo ed in una vera casa quanti più cani e gatti possibili.

L’AVCPP, grazie ai suoi volontari ed operatori ha fatto di tutto:

– un appello speciale per la raccolta di coperte, lanciato già il 17 gennaio u.s. – in tempi non sospetti – grazie al quale decine e decine di cittadini si sono recati in canile e hanno lasciato la loro donazione in coperte (grazie in particolar modo a Rita dalla Chiesa, all’Airport Palace Hotel di Ostia, al signor Maurizio e alla signora Maria Cristina)

– un appello ai volontari ed agli operatori per prendere in stallo casalingo i cuccioli ed i cani più anziani  e malati, e grazie a questo appello – lanciato il 31 gennaio 2012 – quasi 30 sono i cani attualmente tenuti al caldo nelle case delle persone AVCPP. E, proprio per questi cani (Luna, Artù, Pino, Borotalco, Margot, Fritz, Minù, Libero, Regina, Leone, Snoopy, Susy e molti altri) vi chiediamo una adozione speciale, per non farli tornare  nelle gabbie di un canile (scrivere a info@iolibero.org per avere informazioni)

– cucce in plastica nelle gabbie, nelle quali i cani hanno potuto acciambellarsi non a contatto con freddi pavimenti di cemento

–  teli in plastica posizionati intorno alle gabbie (sia trasparenti che più spessi ed opachi) per tenere i box ermeticamente chiusi

– pannellature montate ad hoc per isolare meglio alcuni box

–  lampade riscaldanti posizionate all’interno degli ambienti degenza e all’interno delle gabbie che ospitano i cani a pelo raso.

Ma gli animali sono tanti:  620 cani ospitati nel canile Muratella,  210 nel rifugio Vitinia ex Poverello, circa 210 nel rifugio Ponte Marconi ex Cinodromo,  circa 15 alla Valle dei Cuccioli, 40 gatti nel Punto di Primo Soccorso Gatti del canile Muratella.

Solo voi potete aiutarci ad offrire a tutti una casa. L’amore esclusivo di una famiglia.

Perchè il canile è una casa provvisoria. Un punto di passaggio. E questo già da 18 mesi.

Anche a gennaio 2012, infatti, 163 cani sono entrati nei canili ma 189 cani ne sono usciti, intendendo per “usciti” non cani trasferiti nella rete dei canili ma ESCLUSIVAMENTE cani usciti dalle 4 strutture comunali gestite da AVCPP: cani adottati, cani usciti in affido, cani smarriti restituiti ai proprietari e cani deceduti (come purtroppo fisiologicamente accade tra i cani entrati feriti o malati più gravemente o tra i cani anziani da più tempo in canile: a gennaio 2012, 18 cani deceduti).

Da un anno e mezzo, un trend positivo mai realizzato prima nelle strutture romane.

Da 18 mesi, i canili di Roma Capitale sono davvero solo un luogo di passaggio grazie ad AVCPP.

Aiutaci a continuare così. Vi aspettiamo.

RIFUGIO VITINIA EX POVERELLO, via del Mare km. 13.800, Roma

2012-02-21T19:28:23+00:00 16 febbraio 2012|4 Comments

4 Comments

  1. Vanessa Illuminato 7 febbraio 2012 at 4:16 pm - Reply

    siete stati grandi….

  2. monica mo 7 febbraio 2012 at 4:38 pm - Reply

    meravigliosi. grazie per quello che fate. anche io ho un anziano sordo e cieco assieme ah miei uso cani, da qui uscirà solo col caldo e adottato da brava gente senno nulla. vi abbraccio

  3. monica mo 7 febbraio 2012 at 4:39 pm - Reply

    ai miei quattro cani, scusate dal cellulare digitare e un macello

  4. joana 7 febbraio 2012 at 8:46 pm - Reply

    grandissimi! grazie di cuore per tutto quello che fate!

Leave A Comment